L7FEE842 LAVATRICE CF 8KG 1400G A+++-30% INV VAP P

CAPACITA'' DI CARICO FINO A 8KG 1400 GIRI DI CENTRIFUGA REGOLABILE MOTORE INVERTER, LAVAGGIO VAPORE CLASSE A+++-30%

Valutazione degli utenti 


Marca: AEG

contatta l'addetto di reparto


Prezzo : 799,00 € IVA incl.

costi spedizione: a partire da 39,90 €


Disponibilità: 47
immediata presso i punti vendita di Pergine Valsugana, di Borgo Valsugana, di Arco, di Bolzano, di Bressanone e in magazzino

acquistabile in punto vendita

Informazioni sul prodotto
Tipo di caricaFrontale
DimensioniNormali
Capacità max di carico in Kg8
Velocità max di centrifuga (giri/min)1400
Classe energeticaA+++
Classe di efficacia lavaggioA
Classe di efficacia centrifugaB
Consumo d'acqua (lt)54
Consumo energetico 60° pieno carico (kWh)0,68
Consumo energetico 60° mezzo carico (kWh)0,49
Consumo energetico 40° mezzo carico (kWh)0,46
Opzioni/Tasti- Più morbido - Macchie - Prelavaggio - Extra Risciacquo - Vapore finale - Partenza Ritardata - Eco - Risparmio Tempo
Partenza ritardata
Programmi speciali- Lana Woolmark Blue/Seta - Vapore Refresh - Antiallergie - 20 min. ? 3 kg - Outdoor - Piumoni - Jeans
Durata programma 60° pieno carico (min)228
Durata programma 60° mezzo carico (min)227
Durata programma 40° mezzo carico (min)228
Altezza (cm)85
Larghezza (cm)60
Profondità (cm)50
Tipo di lavatriceMeccanica
Peso (Kg)70,5
Anni di garanzia del costruttore2
Programma lana
Programma eco
InstallazioneFree standing
Rumorosità centrifuga dB(A) 60°75
Rumorosità lavaggio dB(A) 60°51
Grado di umidità residuo (%)52
Consumo annuo di energia (kWh)137
Consumo annuo di acqua (lt)10999

AEG


La filosofia AEG

Oggi potrebbe sembrare incredibile, ma nel passato i meriti artistici e il senso estetico avevano poca importanza nella produzione industriale. Per i prodotti costruiti in serie, non esisteva armonia tra la forma e la funzione. Almeno è stato così fino al 1907, quando AEG incaricò un lungimirante architetto tedesco come consulente artistico. 

Il prof. Peter Behrens era un uomo del Rinascimento nel vero senso della parola. Era in grado di passare con facilità da una disciplina all'altra: pittura, progettazione grafica, architettura e design di mobili. Quando entrò a far parte di AEG, porto con sé una filosofia della progettazione semplice ma efficace che diventò il segno distintivo permanente della società e dei suoi prodotti.

Tutte le nuove progettazioni di prodotto sono possibili grazie alle conoscenze e all'esperienza di una lunga storia.

Nel 1907, Peter Behrens ha pubblicato "Art in Technology", cioè il concetto all base della filosofia della "perfezione di forma e funzione". Fu chiamato da AEG per divenire il primo designer industriale al mondo, e nomi famosi come Mies van der Rohe e Le Corbusier collaborarono con lui.

Behrens collaborò e fu l'ispiratore di alcuni dei nomi più famosi del Modernismo, tra cui Walter Gropius, il fondatore della scuola Bauhaus. Negli anni successivi al 1914, anche i designer Wilhelm Kreis e Hans Krebs erano dei consulenti interni di AEG, sotto la supervisione di Behrens.

Nel 1953, Peter Sieber fondò il primo ufficio di progettazione interno di AEG a Francoforte. I suoi successori furono Eberhard Fuchs e Hans Werner Friedlaender, che continuarono a mantenere la qualità di design AEG con successo.

Oggi siamo circondati da marchi forti e facilmente riconoscibili. Un tempo non era così.

Fu grazie alla creatività di Behrens che venne creato il concetto di “identità aziendale” per la prima volta. Stava nascendo il design di prodotto. Behrens incorporò se stesso e il suo approccio di design all'interno della cultura aziendale. Durante la sua collaborazione con AEG, fu il primo a creare logo, materiali pubblicitari e pubblicazioni aziendali con un design regolare e unificato. Progettò fabbriche personalizzate in base alle singole necessità di AEG e dei suoi lavoratori, creò non soltanto il logo aziendale, ma anche l'intera identità aziendale, tra cui numerose campagne pubblicitarie. Pertanto, per la prima volta il design aziendale divenne un elemento fondamentale della filosofia di una società industriale e dei suoi marchi.

Il diverso modello che Behrens portò ad AEG e l'idea che il design industriale tedesco fosse un tutt'uno si basava sul concetto di sviluppo degli apparecchi domestici tenendo in considerazione l'aspetto estetico e la specifica funzione di tale oggetto. Cambiò la forma di oggetti funzionali in un modo che può essere osservato ancora oggi nei principi innovativi sviluppati dai maggiori designer di AEG.

I prodotti sono progettati per il ventunesimo secolo, traendo ispirazione da una figura di spicco della storia tedesca e di AEG: Peter Behrens, il fondatore del design industriale e padre spirituale del team di progettazione AEG odierno.


Nessun commento disponibile.

Vedi anche